Blog sul trasloco

Un blog sul trasloco e sull'ispirazione per la casa

Scopri quanto costerebbe il tuo trasloco
6-20-2023 - By Andriy

Vivere insieme: il segreto dell’arredamento

Stai per convivere con il tuo partner? È una cosa molto divertente ed emozionante! C’è un sacco da organizzare e da pensare per fare in modo che tu e il tuo partner possiate combinare le vostre vite nel miglior modo possibile. Alcune settimane fa abbiamo scritto sulla parte amministrativa della convivenza. Questa volta ci concentriamo sull’arredamento della vostra nuova dimora. Infatti, non è un compito facile fare un insieme di due interni. Non volete un soggiorno affollato con due tavoli da pranzo e quattro divani. Quindi, dovrete fare delle scelte. Come farete al meglio? Leggete oltre per alcuni consigli!

1. Prima di iniziare la convivenza: create una moodboard

Questa immagine rappresenta il piano di design per il soggiorno di una giovane coppia che sta pianificando di vivere insieme. Il design dello spazio riflette comfort, stile e un'atmosfera speciale che si adatta ai loro gusti e alle loro esigenze. Le combinazioni di colori, i mobili e gli accessori contribuiscono a creare un ambiente accogliente e armonioso per questa giovane coppia.
Moodboard creato con Olioboard

È saggio, ma soprattutto divertente, fare prima un piano per l’arredamento del vostro soggiorno. Questo funziona molto bene con l’aiuto di una moodboard. Fate separatamente un’overview visuale dei colori, dei materiali e degli stili che vorreste vedere in casa. Poi potete mettere le moodboards una accanto all’altra e vedere quali sono le somiglianze. Ci sono certe famiglie di colori o stili di design che vi piacciono entrambi? Allora sviluppate queste idee insieme. Se volete, potete creare insieme una nuova moodboard del vostro ideale stile di abitazione condiviso. Leggi qui per ulteriori consigli su come creare moodboards.

2. Anche prima: Cosa può essere portato e cosa deve andare?

E ora è il momento della verità: quali cose possono essere portate e quali devono essere eliminate? Sulla base della vostra moodboard condivisa, potete esaminare criticamente entrambi gli interni. Quali mobili e accessori si adattano al vostro stile condiviso? Guardate insieme quali cose si adattano al vostro piano di arredamento e possono quindi essere portate.

Ma ovviamente lo stile non è tutto. È importante per entrambi poter portare con sé i mobili che hanno un valore speciale. Siate pronti a fare concessioni in questo senso. Sicuramente troverete un angolino per la vecchia lampada a lava del tuo amico, e lui capirà perfettamente che tu vuoi davvero portare con te il tuo cuscino di peluche rosa neon. In sintesi: attenetevi al vostro stile di vita condiviso, ma siate aperti agli oggetti personali che non corrispondono del tutto. Proprio questi oggetti rendono il vostro arredamento personale.

I mobili che non portate con voi, naturalmente, non devono essere immediatamente gettati via. Inizialmente, potete affittare uno spazio di archiviazione per conservare oggetti doppi. Se dopo un po’ di tempo decidete di sostituire quella lampada a lava con il tuo lampadario, potete farlo. Sul sito potete confrontare i prezzi degli spazi di archiviazione nella vostra zona.

3. Poco prima della convivenza: fare shopping insieme

Una volta deciso quali oggetti portare con voi, potete fare una lista della spesa. Cosa manca nel vostro nuovo arredamento? In questo caso, dovete tener conto del budget. Forse non è ancora il momento di acquistare quel mobile da parete completo con luci a LED incorporate, ma dovete accontentarvi del suo vecchio mobile Billy. Questo è il momento di decidere. Fate una lista delle cose che volete acquistare insieme e partite alla ricerca dei mobili e accessori più carini per il vostro nuovo nido.

In questa immagine si vede una giovane coppia che riflette sul design del salotto. Stanno discutendo diverse idee e opzioni per l'arredamento degli interni. Questa foto rappresenta il processo creativo e la concentrazione nell'allestire l'ambiente perfetto per il loro spazio condiviso. La giovane coppia dimostra la volontà di creare un ambiente armonioso e accogliente che risponda alle loro esigenze e al loro stile di vita.
Diritto d’autore: bigstockphoto.com

4. E infine: un bel fai da te

Una volta nella nuova casa, potete iniziare a lavorare insieme per farne il vostro angolo personale. Invitate amici e parenti per posare i pavimenti, dipingere le pareti e installare la cucina. Non è solo bello avere molto aiuto, ma è anche un buon modo per “fare legame” con i gruppi di amici di ciascuno. Guardate insieme qual è la migliore disposizione per i mobili e mettete gli accessori che avete comprato insieme al loro posto. Per dare alla vostra casa un tocco personale, potete lavorare su un progetto fai-da-te comune. Ad esempio, pensate a un muro di foto creativo nel soggiorno con foto di te e di lui. O che ne dite di un tavolino da caffè fatto a mano che avete costruito, levigato e verniciato insieme? Lavorando e progettando insieme, la vostra casa diventerà davvero la vostra.

Comments (0)