Blog sul trasloco

Un blog sul trasloco e sull'ispirazione per la casa

Scopri quanto costerebbe il tuo trasloco
8-31-2023 - By Андрій

Trasferirsi durante il Corona: 10 domande e risposte

Trasferirsi e Corona, come funziona? Se hai pianificato un trasloco nei prossimi mesi, è logico che tu ti chieda se questo possa ancora avere luogo durante la pandemia. Abbiamo ottenuto informazioni dalle aziende di traslochi italiane, in modo da poterti fornire informazioni dettagliate sul trasloco durante la crisi del coronavirus.

Questo articolo è stato scritto il 24 marzo 2020 ed è stato aggiornato il 25 gennaio 2021 con le informazioni più recenti.

Nell'immagine si vedono i pugni di uomini in guanti che si salutano, ciò dimostra un approccio responsabile nel mantenere l'igiene durante la pandemia di coronavirus. Questo gesto indica prudenza e sostegno alla salute delle altre persone in questo periodo cruciale.
Diritto d’autore: Unsplash.com

Posso trasferirmi durante il Corona?

La risposta breve è “sì”!

Il trasferimento durante la crisi del coronavirus è ancora possibile. Anche durante il lockdown annunciato il 14 dicembre. Le aziende di trasloco non rientrano tra le professioni di contatto, quindi possono continuare a lavorare. Le aziende di trasloco che hanno pianificato traslochi per il periodo a venire non li annulleranno a causa del coronavirus.

Ci sono alcune eccezioni, che ti spiegheremo di seguito. Ovviamente, le aziende di trasloco adotteranno ulteriori misure di sicurezza e chiederanno ai clienti alcune modifiche. Anche queste saranno spiegate in dettaglio in questo articolo.

È anche ancora possibile pianificare un nuovo trasloco e richiedere preventivi di trasloco. Forniremo ulteriori informazioni al termine di questo articolo.

Posso trasferirmi con amici durante il Corona?

Hai intenzione di trasferirti senza un’azienda di trasloco, ma con l’aiuto di amici e familiari? Allora la situazione è leggermente diversa.

Secondo le misure attuali annunciate il 14 dicembre 2020, non puoi ricevere più di 2 persone a casa. Inoltre, la distanza di 1,5 metri deve essere sempre mantenuta. Durante un trasloco, potrebbe essere difficile o addirittura impossibile rispettare queste misure.

Il nostro consiglio è quindi di cercare di posticipare il tuo trasloco fai-da-te fino a nuovo avviso, se ne hai la possibilità.

Se devi comunque trasferirti durante il periodo di “lockdown”, segui queste indicazioni:

  • Considera l’idea di assumere comunque un’azienda di traslochi. Essi possono ancora effettuare traslochi e adottano misure precauzionali aggiuntive.
  • Non hai il budget per un’azienda di trasloco? Effettua il trasloco preferibilmente solo con persone della tua stessa famiglia. Il trasloco richiederà quindi più tempo.

In quali casi il mio trasloco potrebbe non avere luogo?

In alcuni casi potrebbe essere necessario posticipare il tuo trasloco, come:

  • Se tu o uno dei tuoi familiari mostra sintomi legati al Corona poco prima del giorno del trasloco. In questo caso, infatti, non sarebbe sicuro per i traslocatori lavorare nella tua casa. Se ciò accade, contatta in anticipo l’azienda di traslochi per discutere la migliore soluzione.
  • Alcuni traslochi internazionali potrebbero non essere possibili. Ogni paese ha linee guida diverse e alcuni paesi sono attualmente in completo lockdown. In alcuni casi, i confini sono chiusi per traffico non essenziale. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, il trasloco è considerato essenziale. Stai pianificando di trasferirti all’estero o di ritornare in Italia? Consulta la tua azienda di trasloco per la soluzione migliore.

Quali misure di sicurezza adottano le aziende di trasloco?

Le aziende di trasloco con cui abbiamo parlato hanno adottato misure di sicurezza aggiuntive per traslochi durante la crisi del coronavirus. Ecco le misure adottate da diverse aziende:

  • I traslocatori con sintomi di raffreddore non possono lavorare
  • Non si stringono le mani
  • I traslocatori mantengono una distanza di 1,5 metri
  • I traslocatori si lavano le mani frequentemente
  • I camion e le attrezzature vengono regolarmente sanificati
  • I pagamenti non possono essere effettuati in contanti o con carta, solo con bonifico bancario.
  • Per limitare i contatti fisici, viene designato un solo referente dall’azienda di trasloco e un solo referente dalla famiglia.

Cosa posso fare personalmente per rendere il trasloco più sicuro durante il periodo del Corona?

Oltre alle misure di sicurezza adottate dalle aziende di traslochi, è importante che tu faccia la tua parte. Cosa devi fare per aumentare la sicurezza durante il trasloco?

  • Se tu o uno dei tuoi familiari siete malati o avete sintomi di raffreddore poco prima del giorno del trasloco, informa l’azienda di trasloco.
  • Fornisci un posto dove i traslocatori possano lavarsi le mani, sia nella vecchia che nella nuova casa.
  • Assicurati che le cose siano imballate e pronte per il trasloco. Tutto ciò che può essere messo in scatole, deve essere in una scatola.
  • Imballa i materassi in una copertura e la biancheria in sacchetti di plastica.
  • Designa un membro della famiglia come punto di riferimento per comunicare con il rappresentante dei traslocatori.
  • Mantieni una distanza fisica dai traslocatori durante il trasloco. Quindi, non aiutare a trasportare pesi. Dare indicazioni a distanza su dove posizionare le cose è perfetto.
  • Non invitare amici o familiari durante il trasloco.
  • Paga tramite bonifico bancario, NON in contanti o con carta.
  • Fornisci bicchieri usa e getta in modo che i traslocatori possano bere il caffè in sicurezza.
  • Non è possibile viaggiare sul camion da trasloco. Quindi, organizza il tuo trasporto per la nuova casa.

Si stanno pianificando nuovi traslochi nel prossimo periodo?

Le aziende di trasloco con cui abbiamo parlato stanno ancora accettando nuovi incarichi per i prossimi mesi. Alcune aziende hanno detto che non effettuano più visite a domicilio per fare preventivi. Ora, in molti casi, queste visite sono effettuate tramite videochiamate.

Cosa devo fare se ho sintomi correlati al Corona?

Se tu o un membro della tua famiglia avete sintomi correlati al Corona nel periodo precedente al trasloco? Informa sempre l’azienda di trasloco. E ovviamente, effettua un test per il coronavirus al più presto.

In consultazione con l’azienda di trasloco, sono possibili diverse soluzioni, come il posticipo del trasloco. Ma a volte ci sono soluzioni meno estreme: potresti concordare con l’azienda di trasloco che tu e i tuoi familiari non sarete presenti nell’abitazione durante il trasloco, ma che indichi una persona di contatto in buona salute che sarà presente. (Assicurati comunque di non aver avuto contatti con questa persona in precedenza).

E se il mio trasloco viene rinviato o annullato a causa del Corona?

Potrebbe accadere che l’azienda di trasloco non possa effettuare il tuo trasloco perché tu o un membro della tua famiglia avete sintomi di raffreddore, o perché si tratta di un trasloco internazionale verso un paese in lockdown. Cosa succede in questi casi?

Trasloco rinviato

Se il trasloco non può avere luogo a causa della malattia di un familiare o di un lockdown all’estero, puoi concordare una nuova data di trasloco con l’azienda. Se il trasloco deve essere rinviato all’ultimo momento, l’azienda potrebbe richiedere un indennizzo per i costi sostenuti.

Trasloco annullato

Se desideri annullare il trasloco già pianificato a causa della crisi del coronavirus, dovrai pagare all’azienda di trasloco l’intero importo o una parte dei costi di trasloco. Le condizioni con le “Aziende di Trasloco Riconosciute” (equivalente di “Erkende Verhuizers”) sono le seguenti:

  • Annullamento oltre 30 giorni prima del trasloco: 15 percento
  • Annullamento 14-30 giorni prima del trasloco: 50 percento
  • Annullamento 7-14 giorni prima del trasloco: 75 percento
  • Annullamento meno di 7 giorni prima del trasloco: 100 percento

Se stai traslocando con un’azienda non riconosciuta, consulta le condizioni generali dell’azienda di trasloco riguardo alle cancellazioni.

Comunicare il cambio di indirizzo al comune durante la crisi del coronavirus

Dovrai ancora comunicare il tuo trasloco al tuo nuovo comune entro 5 giorni dalla data del trasloco. Fortunatamente, questo può essere fatto online con il tuo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), quindi non hai bisogno di presentarti di persona in municipio.

Se ti sei trasferito dall’estero in Italia? Allora dovrai presentarti di persona al comune. Puoi prendere un appuntamento sul sito web del tuo comune.

Posso traslocare durante un lockdown?

Le informazioni in questo articolo si basano sulle misure annunciate dal governo il 14 dicembre 2020. Durante questo lockdown puoi traslocare, purché rispetti le linee guida.

Posso traslocare durante il coprifuoco?

Un trasloco non è una valida eccezione per essere fuori dopo l’inizio del coprifuoco. Naturalmente, puoi proseguire con il tuo trasloco durante il giorno, rispettando le misure di sicurezza. Assicurati quindi di non dover più uscire dopo le 21:00 per caricare o scaricare oggetti.

Le aziende di trasloco si sforzeranno anche di completare il lavoro prima dell’inizio del coprifuoco. Se ciò non avviene, potresti dover coprire eventuali multe. Fai accordi chiari in anticipo con l’azienda di trasloco.

Che tu stia traslocando o meno, ti auguriamo buona fortuna nel prossimo periodo. Se hai domande sul tuo trasloco che non sono risposte in questo articolo, inviaci un messaggio o lascia un commento sotto questo articolo. Faremo del nostro meglio per rispondere alla tua domanda. Insieme daremo il massimo!

Questo articolo si basa sulle informazioni delle aziende di trasloco: Mondial Traslochi, Franzosini Traslochi, Traslochi 24, Fabbri Stefano Traslochi, Goeldlin International Movers.

Comments (0)