Blog sul trasloco

Un blog sul trasloco e sull'ispirazione per la casa

Scopri quanto costerebbe il tuo trasloco
6-29-2023 - By Andriy

Trasferirsi con i bambini: 20 consigli per rendere tutto un po’ più semplice

Stai per trasferirti e hai dei bambini? Allora il trasloco non è solo emozionante per te, ma ancora di più per loro! Trasferirsi con i bambini richiede un po’ di pianificazione e attenzione extra.

La buona notizia? I bambini si adattano molto più facilmente di quanto pensi. È importante che tu prenda il tempo per prepararli al loro nuovo ambiente e che affronti il trasloco come un evento positivo.

Con i seguenti 20 consigli, i tuoi bambini si riprenderanno benissimo dal trasloco.

Consiglio 1: Pianifica il trasloco in modo intelligente

Naturalmente, la data del tuo giorno di trasloco dipende da molte circostanze. Tuttavia, cerca di tenere in considerazione i bambini il più possibile quando scegli la data del trasloco. È meglio trasferirsi con i bambini in un periodo relativamente tranquillo.

Sei in grado di trasferirti durante le vacanze estive? Perfetto! Cerca anche di evitare un trasloco durante periodi in cui tuo figlio sta già attraversando molti cambiamenti, come durante il periodo di addestramento al vasino o subito dopo che ha iniziato una nuova scuola.

Consiglio 2: Prepara il tuo bambino al momento giusto

Il momento giusto per discutere del prossimo trasloco dipende dall’età del tuo bambino.

Se hai un bambino piccolo, non ha senso dirgli che vi trasferirete mesi in anticipo. Il trasloco è un concetto molto astratto per un bambino piccolo e senza eventi concreti, il tuo bambino non capirà molto. Quindi aspetta a parlare del trasloco finché non potrai effettivamente mostrare al tuo bambino la nuova casa, il nuovo asilo e il nuovo parco giochi. Solo allora capirà davvero cosa sta per succedere. Quattro settimane di anticipo sono sufficienti.

Se hai un bambino un po’ più grande, puoi dirgli del trasloco con più anticipo. Il momento migliore è non appena i piani sono concreti. In questo modo, puoi coinvolgere il bambino nel processo abbastanza presto. Questo rende più facile per il tuo bambino abituarsi all’idea di trasferirsi.

Nell'immagine si vede una ragazza che giace sul divano in attesa di trasferirsi. Questa immagine trasmette l'attesa e la tensione legate al cambio di residenza. La ragazza potrebbe essere ansiosa o entusiasta delle nuove avventure e opportunità che il trasloco porterà. È un momento in cui si trova in una fase di transizione, tra la vecchia e la nuova casa, e si prepara per una nuova fase della sua vita.
Diritto d’autore: Danielle Truckenmiller/pexels.com

Consiglio 3: Sii positivo riguardo al trasloco

Presenta sempre il trasloco come qualcosa di positivo al tuo bambino. Sottolinea che andrete a vivere in una casa più grande o più bella, o quanto sarà divertente il nuovo quartiere. Se sei positivo ed entusiasta riguardo al trasloco, il tuo bambino assumerà gran parte di quell’entusiasmo.

In alcuni casi, il trasloco è il risultato di un evento spiacevole, come un divorzio o un licenziamento. In questo caso, cerca di dare una svolta positiva alla situazione per il tuo bambino. Sottolinea, ad esempio, che dopo il trasloco la casa sarà più accogliente o che il bambino potrà scegliere qualcosa di nuovo per la sua nuova camera.

Consiglio 4: Leggi insieme libri e guarda filmati sul trasloco

Le storie sul trasloco possono essere molto utili per i bambini nel periodo intorno al trasloco. Se leggi storie sul trasloco con il tuo bambino, il tuo bambino avrà un quadro di riferimento extra e quindi un modo per capire meglio il trasloco.

Abbiamo compilato una lista dei migliori libri per bambini sul trasloco. Ci sono anche molti cartoni animati sul trasloco disponibili su internet: per i bambini un po’ più grandi, questo può essere un modo per prepararsi mentalmente al trasloco. Sul nostro blog abbiamo raccolto alcuni filmati per te.

Consiglio 5: Scegli con largo anticipo una nuova scuola o asilo

Se ti stai trasferendo in un’altra città, probabilmente tuo figlio dovrà andare in una nuova scuola o asilo. Inizia con largo anticipo a cercare un asilo o una scuola adatti. Le scuole hanno bisogno di circa 10 settimane per elaborare una domanda. Inoltre, è buona cosa per i tuoi figli avere la possibilità di fare un pomeriggio di prova prima del trasloco. In questo modo, possono già fare amicizia e conoscere le maestre. Così, la nuova asilo o scuola sarà molto meno spaventosa.

Nei nostri consigli separati per il trasloco trovi ulteriori informazioni sulla ricerca di una nuova scuola o un nuovo asilo.

Consiglio 6: Lascia che tuo figlio impacchetti da solo

Per far capire realmente a tuo figlio cosa sta per succedere, è bene coinvolgerlo il più possibile nelle operazioni. Naturalmente, quello che tuo figlio può fare dipende dall’età. Indipendentemente da quanto piccolo sia tuo figlio, può sempre mettere da solo alcuni giocattoli nelle scatole. In questo modo, l’astratto concetto di “trasloco” diventa immediatamente molto più concreto.

Puoi acquistare speciali scatole per il trasloco dei bambini per rendere il confezionamento ancora più divertente per tuo figlio. È anche un’ottima idea lasciare che tuo figlio disegni sulle proprie scatole da trasloco. In questo modo, riconoscerà immediatamente le proprie scatole all’arrivo nella nuova casa.

Nell'immagine si vede una piccola ragazza che sta mettendo i suoi oggetti nelle scatole, preparandosi per il trasloco. Questa immagine rappresenta il senso di organizzazione e anticipazione legato al cambio di residenza. La bambina è impegnata a sistemare le sue cose, pronta per affrontare questa nuova avventura. È un momento di transizione in cui si prepara a lasciare la vecchia casa e a iniziare una nuova fase della sua vita.
Diritto d’autore: canstockphoto.com

Consiglio 7: Rifletti sulla nuova cameretta

Per i bambini a partire dai 6 anni può essere molto divertente pensare insieme a come sarà la nuova cameretta. Per tuo figlio questo può essere uno dei punti positivi di un trasloco: una nuova stanza! Dai a tuo figlio voce in capitolo su alcuni piccoli aspetti, come la carta da parati o il colore della vernice sulle pareti. Questo può essere molto stimolante e farà sì che tuo figlio non veda l’ora di trasferirsi nella sua nuova casetta.

Per i bambini in età prescolare o i bambini piccoli, è meglio mantenere la nuova cameretta come era nella vecchia casa. Per i bambini di questa età, un trasloco è particolarmente travolgente. La loro stanzetta con colori e oggetti familiari è allora proprio quello di cui hanno bisogno come punto di riferimento.

Consiglio 8: Vai a dare un’occhiata alla nuova casa

Per far abituare tuo figlio alla nuova casa, potresti andarci alcune volte nelle settimane prima del trasloco. Mostra come si presenta l’interno della casa e dove si trova la nuova cameretta. Prenditi anche il tempo per esplorare il nuovo quartiere insieme. Guarda se c’è un parco giochi nelle vicinanze e vai a giocare lì con tuo figlio. In questo modo, creerai associazioni positive con la nuova casa per tuo figlio e lui o lei sarà meno restio al trasloco.

Consiglio 9: Fai partecipare tuo figlio alle piccole riparazioni

Prima del trasloco, ci sono un sacco di lavori da fare nella nuova casa. Per tuo figlio, è divertente e utile essere coinvolto in questo. In questo modo, sentirà di aver contribuito al vostro nuovo piccolo nido. Inoltre, è un modo naturale per abituarsi alla nuova casa.

I lavori che tuo figlio fa non devono essere grandi: ad esempio, dai a tuo figlio un pennello e lascia che dipinga un piccolo pezzo di parete.

Consiglio 10: Coinvolgi tuo figlio nel trasloco

Durante il giorno del trasloco, non è necessario che tu porti tuo figlio alla baby-sitter. Lascia invece che la baby-sitter venga da voi. In questo modo, tuo figlio può vedere con i propri occhi come le cose si spostano dalla vecchia alla nuova casa. Con una baby-sitter presente, non dovrai preoccuparti troppo di tuo figlio e potrai concentrarti sulle attività del trasloco.

Tuo figlio può ovviamente anche aiutare con il trasloco, anche se in maniera simbolica. Ad esempio, può portare alcuni oggetti leggeri al furgone del trasloco. Discuti il trasloco con i bambini in anticipo con i traslocatori e/o le persone che vengono ad aiutare. Eventualmente, tuo figlio potrebbe essere presente solo per una parte del giorno del trasloco.

Nell'immagine si vedono oggetti per bambini, come un tappeto, una sedia, giocattoli morbidi e scatole, in attesa di essere trasferiti. Questa immagine trasmette un senso di attesa, di imballaggio e di preparazione al cambio di residenza. Gli oggetti per bambini si trovano in uno stato di transizione, mentre si preparano a entrare in un nuovo ambiente e affrontare possibili cambiamenti. Il tappeto, la sedia, i giocattoli morbidi e le scatole testimoniano la preparazione per il trasferimento, dove il bambino incontrerà nuove avventure e opportunità nella sua nuova casa.
Diritto d’autore: canstockphoto.com

Consiglio 11: Lascia spazio per emozioni e tristezza

Ovviamente, un trasloco non è solo emozionante e divertente. Non sarebbe corretto far finta con tuo figlio che tutto sia solo positivo. Il trasloco con i bambini comporta anche dire addio agli amici, un ambiente familiare e l’adattamento a un nuovo posto. È importante fare spazio per questo.

Parla con tuo figlio degli aspetti difficili del trasloco e prendi sul serio le sue paure. È importante che tuo figlio sappia che può esprimere i suoi sentimenti negativi riguardo al trasloco.

Consiglio 12: Organizza un momento di addio

Che tuo figlio sia ancora all’asilo o sia già un adolescente con un gruppo fisso di amici, è importante permettere a tuo figlio di avere un momento di addio.

Informa l’insegnante a scuola in anticipo sul trasloco, in modo che la classe possa eventualmente creare un regalo di addio. Discuti con l’insegnante un momento di addio nell’ultimo giorno di scuola.

È anche una buona idea organizzare una festa di addio a casa per tuo figlio con tutti gli amici della scuola e del quartiere.

Consiglio 13: Mantieni la routine durante il trasloco

Il periodo del trasloco è un momento di grande caos per tutti. Cerca tuttavia di mantenere la routine quotidiana per tuo figlio il più possibile. Continua le vostre attività quotidiane, come una storia prima di dormire, una passeggiata con il cane, proprio come avete sempre fatto. Questo rende la transizione a un nuovo ambiente un po’ più fluida per tuo figlio, poiché la routine quotidiana rimane la stessa.

Consiglio 14: Crea un proprio spazio per tuo figlio

Sia prima che dopo il trasloco, è importante che tuo figlio abbia un proprio spazio sicuro in casa per isolarsi dal caos del trasloco. Assicurati quindi che la camera dei bambini nella vecchia casa rimanga utilizzabile il più a lungo possibile. Nella nuova casa, è importante organizzare la stanza dei bambini tra le prime. In questo modo, tuo figlio avrà immediatamente un luogo proprio e familiare e potrà iniziare ad abituarsi alla nuova casa in tranquillità.

Nell'immagine si vede un orsacchiotto di peluche che viene imballato in preparazione al trasferimento. Questa immagine trasmette un senso di preparazione, di imballaggio e di attesa legati al cambio di residenza. L'orsacchiotto di peluche testimonia il processo di imballaggio e preparazione per il trasferimento, dove l'oggetto affettivo accompagnerà il bambino nel suo nuovo ambiente.
Diritto d’autore: Caroline Oporto/pexels.com

Consiglio 15: Sicurezza durante il trasloco

Assicurati di pensare alla sicurezza dei bambini durante il trasloco e i lavori in casa. Non lasciare attrezzi in giro e metti i prodotti di pulizia in scatole fuori dalla portata dei bambini. Presta attenzione a non impilare le scatole del trasloco troppo in alto, in modo che non cadano in un momento di distrazione. Sul nostro elenco di controllo per la sicurezza dei bambini, puoi trovare altri consigli per la sicurezza dei bambini durante il trasloco e nella nuova casa.

Consiglio 16: Non dimenticare l’ambiente vecchio

Soprattutto nel primo periodo nella nuova casa, può essere difficile per tuo figlio essere lontano dai vecchi amici e luoghi. Puoi sostenere tuo figlio in questo invitando di tanto in tanto amici dal vecchio quartiere o città a venire a giocare o pernottare. Un’altra idea è di fare una collage con tuo figlio prima del trasloco, con tutti i bei ricordi della vecchia casa. Crea un collage (digitale) con foto di amici, la vecchia camera e i luoghi preferiti del quartiere. Stampa questo collage e appendilo nella nuova casa.

Nell'immagine si vede un bambino che salta nelle pozzanghere. Questa immagine cattura l'entusiasmo e la gioia del bambino nell'esplorare l'ambiente circostante e divertirsi con le pozzanghere. I momenti di gioco all'aperto, come saltare nelle pozzanghere, sono pieni di avventura e spensieratezza per i bambini.
Diritto d’autore: Matthias Zomer/pexels.com

Consiglio 17: Prepara una borsa per il bambino

Assicurati di impacchettare gli oggetti più importanti dei tuoi figli in una borsa separata, che possono tenere con sé durante il trasloco. Nella borsa metti i loro giocattoli preferiti, libri e peluche preferiti, così avranno qualcosa da fare nei momenti morti o durante il viaggio.

Consiglio 18: Crea etichette dettagliate

Puoi aspettare il giorno in cui starai frugando tra le scatole di trasloco ancora non disimballate, cercando quel particolare peluche con cui DEVE giocare ORA. Questo può essere facilmente evitato scrivendo sulle scatole del trasloco non solo la parola “giocattoli”. Sii invece specifico e scrivi il più dettagliatamente possibile quale giocattolo è in quale scatola. Te ne sarai grato in seguito.

Consiglio 19: Non buttare via quelle scatole del trasloco

Conserva le scatole del trasloco per un po’ di tempo dopo che le hai disimballate. I tuoi figli possono trasformarle in meravigliose capanne e tunnel. Questo rende l’avventura del trasloco ancora più divertente! Ecco un link con 31 progetti di bricolage con scatole di cartone – come non essere ispirati da questo?

Nell'immagine si vede un ragazzo che si prepara per il lancio nello spazio, giocando con un razzo di cartone. Questa immagine trasmette l'immaginazione e la creatività dei bambini quando si immergono in avventure spaziali immaginarie. Il gioco con il razzo di cartone stimola l'immaginazione del bambino e sviluppa il suo interesse per l'esplorazione dello spazio.
Diritto d’autore: canstockphoto.com

Consiglio 20: Affronta il trasloco come un’avventura

Il trasloco causerà molto tumulto nella vita tua e dei tuoi figli, non puoi cambiarlo. Quindi potresti approfittare dell’occasione per permettere ai tuoi figli di fare cose che normalmente non possono fare. Lasciali stare svegli un po’ più tardi, compra dolcetti deliziosi che normalmente non possono mangiare o vai tutti insieme a un ristorante. In questo modo, rendi il trasloco con i bambini un’avventura emozionante e positiva!

Per ulteriori consigli sul trasloco con i bambini, puoi acquistare il libro di Christel Westgeest intitolato “Traslocare con i bambini”. Questa è una guida pratica con consigli per il trasloco specifici per bambini in diverse fasce d’età. Westgeest si è trasferita con la sua famiglia in Canada ed è anche psicologa. Ha combinato la sua esperienza personale e la sua conoscenza professionale per scrivere questo libro utile. Per ulteriori consigli pratici, puoi leggere il blog di Chantal di Mammeaspillo.it. Si è trasferita di recente con suo figlio e ha scritto le sue esperienze e consigli personali sul trasloco.

Comments (0)