Blog sul trasloco

Un blog sul trasloco e sull'ispirazione per la casa

Scopri quanto costerebbe il tuo trasloco
8-22-2023 - By Andriy

Trasferire il tuo contratto energetico: portarlo con te o disdirlo?

Stai per trasferirti? E ti chiedi cosa dovresti fare con il tuo contratto energetico? Sei indeciso se trasferire il tuo contratto energetico alla tua nuova casa? O desideri disdire il tuo contratto energetico e passare a un altro fornitore? In questo suggerimento per il trasloco, esploreremo le opzioni.

Puoi facilmente trasferire il tuo attuale contratto energetico al tuo nuovo indirizzo. Ma un trasloco potrebbe anche essere un’ottima occasione per cambiare fornitore energetico. Devi comunque comunicare il tuo trasloco al fornitore energetico, quindi cambiare non richiederà molto lavoro in più. Potresti risparmiare molto scegliendo un nuovo fornitore energetico.

In questo articolo spieghiamo come decidere se cambiare fornitore energetico, come confrontare i fornitori e come disdire il contratto energetico quando ti trasferisci. Ti spiegheremo anche cosa fare se desideri rimanere con il tuo attuale fornitore energetico.

Nell'immagine vedi una lampadina accesa in una stanza vuota. Questa inquadratura trasmette l'atmosfera e l'umore dello spazio, creando una sensazione di comfort e tranquillità in questo ambiente vuoto.
Diritto d’autore: Johannes Plenio/Unsplash.com

Trasferisci il contratto energetico o disdici quando ti trasferisci?

Quando ti trasferisci, puoi trasferire il tuo attuale contratto energetico al tuo nuovo indirizzo. Puoi anche decidere di disdire il tuo contratto energetico e stipularne uno nuovo. Come decidi se cambiare?

Verifica il periodo di disdetta e la penale per la disdetta

Prima di tutto, verifica quali sono le condizioni per la disdetta del tuo attuale contratto energetico. La maggior parte dei contratti energetici ha una durata fissa, ad esempio 1 o 3 anni. Una volta superata questa durata fissa, il tuo contratto verrà trasformato in un contratto a tempo indeterminato.

Se hai un contratto con una durata fissa, potrebbe essere necessario pagare una penale se decidi di rescindere anticipatamente. Questa penale è chiamata indennizzo di disdetta. Nella tabella sottostante trovi gli indennizzi massimi stabiliti per legge:

Durata residua del contratto energetico Indennizzo massimo
Fino a 1,5 anni €50 per elettricità e gas
1,5 a 2 anni €75 per elettricità e gas
2 a 2,5 anni €100 per elettricità e gas
Più di 2,5 anni €125 per elettricità e gas

Attenzione: l’indennizzo massimo per la disdetta si applica sia all’elettricità sia al gas. Se sottoscrivi entrambi i servizi, pagherai quindi questa somma due volte.

Attenzione: Alcune compagnie energetiche sono disposte a pagare l’indennizzo di disdetta al tuo vecchio fornitore se stipuli un contratto con loro. Inoltre, la maggior parte delle compagnie energetiche offre sconti ai nuovi clienti. C’è quindi una buona probabilità che il tuo indennizzo di disdetta sarà in qualche modo compensato dal tuo nuovo fornitore energetico.

Verifica i tuoi attuali costi energetici

Controlla quanto paghi attualmente al mese per gas ed elettricità. Verifica anche il tuo consumo medio mensile.

Guarda le offerte disponibili al tuo nuovo indirizzo

Dopo aver determinato il tuo pagamento mensile attuale, il consumo e il periodo di preavviso, e aver verificato se devi pagare una penale di disdetta, puoi passare al passo successivo. Guarda le offerte dei fornitori energetici per il tuo nuovo indirizzo.

Confronta i contratti energetici quando ti trasferisci

Sul nostro sito web troverai uno strumento di confronto che ti permette di confrontare facilmente i contratti energetici.

Usando questo strumento, puoi facilmente scoprire quanto potresti risparmiare cambiando fornitore energetico. Per il calcolo, inserisci quante persone ci sono nel tuo nucleo familiare, qual è il tuo nuovo CAP e con quale fornitore di energia sei attualmente. Per un calcolo più preciso, puoi inserire il tuo consumo mensile di elettricità e gas, ma non è strettamente necessario.

In base ai tuoi dati, puoi vedere immediatamente quanto potresti risparmiare cambiando fornitore energetico. Il risparmio annuo potrebbe superare i 300 euro all’anno. Vale quindi sicuramente la pena di fare un confronto.

Cambiare fornitore energetico quando ti trasferisci: come gestisci il passaggio?

Hai trovato una buona offerta e hai deciso di cambiare contratto energetico quando ti trasferisci? Organizza tutto preferibilmente almeno un mese prima del tuo trasloco. Ecco come gestire il tuo passaggio:

  1. Stipula un contratto con il nuovo fornitore energetico di tua scelta, con la data di inizio coincidente con la data di consegna delle chiavi.
  2. Riceverai una proposta per un nuovo contratto. Da quel momento, hai ancora 14 giorni di tempo per pensarci.
  3. Rescindi il tuo vecchio contratto energetico. Considera il periodo di preavviso.
  4. Comunica le letture dei contatori della tua vecchia e nuova abitazione entro 5 giorni dal trasloco ai tuoi vecchi e nuovi fornitori energetici.
  5. Alcune settimane dopo il tuo trasloco, riceverai la fattura finale per il tuo vecchio indirizzo.
  6. Il nuovo fornitore energetico avrà fatto una stima del tuo consumo. Controlla nei primi mesi nella tua nuova casa se questa stima è corretta.

Sapevi che abbiamo uno strumento pratico per la disdetta del tuo contratto energetico e altri contratti? Inserisci i tuoi dati e per €3,95 verrà inviata una lettera di disdetta per posta al tuo fornitore di energia. Puoi trovare lo strumento utilizzando il pulsante qui sotto:

Devo rescindere personalmente il mio contratto energetico quando mi trasferisco?

Nella guida qui sopra vedrai che devi rescindere personalmente il tuo contratto energetico se stai per trasferirti. Questa è una situazione particolare. Di solito, i fornitori di energia gestiscono un cambio tra di loro. Il trasferimento è un’eccezione. Se ti stai trasferendo e stai anche cambiando fornitore di energia, devi rescindere personalmente il tuo vecchio contratto energetico.

Come funziona questa disdetta?

  • Contatta il servizio clienti del tuo fornitore di energia. Questo può essere fatto telefonicamente o online.
  • Tieni conto del periodo di preavviso legale di 30 giorni.
  • Dopo aver rescisso, riceverai una richiesta di fornire le letture dei contatori. Prendi le letture il giorno in cui ricevi le chiavi della nuova casa. Puoi inviarle per posta o e-mail.
  • Riceverai la fattura finale alcune settimane dopo.

Non vuoi cambiare fornitore? Ecco come trasferire il tuo contratto energetico

Sei completamente soddisfatto del tuo attuale fornitore di energia e desideri trasferirlo nella tua nuova casa?

Comunica il tuo trasferimento almeno 2 settimane prima, ma preferibilmente un mese prima del trasferimento al tuo fornitore di energia.

Registra le letture dei contatori sia della vecchia che della nuova casa il giorno della consegna delle chiavi. Invia queste letture digitalmente per posta al tuo fornitore di energia.

Puoi gestire il trasferimento online con quasi tutte le aziende energetiche. Qui sotto trovi una lista con le pagine rilevanti per il trasloco dei più grandi fornitori energetici italiani:

Trasferire l’energia con sovrapposizione? È possibile

Potresti avere bisogno temporaneamente di energia in due indirizzi durante il periodo del tuo trasloco. Questo si chiama sovrapposizione. È quasi sempre possibile.

Rimani con lo stesso fornitore di energia? In tal caso, fornisci le date delle consegne delle chiavi sia del tuo vecchio che del tuo nuovo indirizzo. Durante il periodo intermedio, l’energia verrà fornita ad entrambi gli indirizzi.

Stai cambiando il tuo contratto energetico? Inizia il tuo nuovo contratto il giorno della consegna delle chiavi della tua nuova casa. Rescindi il tuo vecchio contratto il giorno in cui lasci la tua vecchia casa. I due contratti avranno quindi una sovrapposizione.

Speriamo di avere reso il tuo processo decisionale riguardo al tuo contratto energetico durante il trasloco un po’ più semplice. Vuoi leggere di più? Dai un’occhiata al nostro articolo su come organizzare gas, acqua e luce quando ti trasferisci. Hai altre domande sul trasloco del tuo contratto energetico? Fai la tua domanda in un commento a questo post. Ci piace sentire da te e siamo qui per aiutarti!

Comments (0)