Blog sul trasloco

Un blog sul trasloco e sull'ispirazione per la casa

Scopri quanto costerebbe il tuo trasloco
5-29-2023 - By Andriy

Guida per trasferirsi negli Stati Uniti

Trasferirsi negli Stati Uniti è il sogno di molte persone che cercano di studiare e/o lavorare in uno dei paesi più prosperi del mondo. È anche il tuo sogno? Se sì, sei interessato a leggere questo articolo. Preparare un trasferimento negli Stati Uniti non è un compito facile, ecco perché ti diamo tutte le informazioni di cui hai bisogno: requisiti, costi, cosa fare prima e una volta che sei lì, così il tuo trasferimento negli Stati Uniti sarà perfetto.

Sei pronto per un perfetto trasferimento negli Stati Uniti? Ti diciamo anche quale è la migliore città per emigrare negli Stati Uniti, i requisiti per lavorare negli Stati Uniti per gli italiani e le migliori opzioni di studio e alloggio.

Il paese delle opportunità ti aspetta, quindi iniziamo!

Come trasferirsi negli Stati Uniti dalla Italia

Gli Stati Uniti sono il paese con più immigrati di tutto il mondo, dato che trasferirsi negli Stati Uniti è una grande opportunità in molti aspetti della vita. Studi, lavoro, qualità della vita, opportunità, tempo libero… gli Stati Uniti hanno tutto e di più.

La prima cosa che devi sapere è che trasferirsi negli Stati Uniti richiede una serie di procedure maggiori rispetto ad altri paesi.

Su questa foto è raffigurata la "Statua della Libertà", uno dei simboli più famosi degli Stati Uniti d'America. Questa imponente statua si trova sull'isola di Liberty, vicino al quartiere di Manhattan a New York. La statua ha un'altezza di oltre 93 metri e rappresenta una donna che tiene in mano una fiaccola alta nella mano destra e una tavoletta con l'iscrizione "4 luglio 1776" nella mano sinistra, che corrisponde alla data della Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti. La "Statua della Libertà" simboleggia la libertà, la democrazia e l'accoglienza degli immigrati. Questa fotografia esprime la grandezza e l'imponenza di questo monumento storico, attirando l'attenzione sulla sua forza emotiva e il suo significato simbolico.
Diritto d’autore: Unsplash.com

Requisiti per trasferirsi negli Stati Uniti dalla Italia

Per entrare nel paese nordamericano è indispensabile ottenere un visto preliminare, che può essere temporaneo o permanente.

Residenza temporanea negli Stati Uniti

Se non stai per rimanere in territorio statunitense a tempo indeterminato, ma ti stai trasferendo nel paese per motivi temporanei di studio o lavoro, esistono diversi tipi di visti:

  • B1: se il tuo trasferimento negli Stati Uniti è per motivi di affari. Sarà necessario avere la prova della tua partecipazione a una riunione, conferenza o dimostrare che stai cercando nuovi investimenti in rappresentanza di un’azienda.
  • B2: se il tuo viaggio è per svago o stai ricevendo un trattamento medico negli Stati Uniti. Devi fornire: passaporto valido, fotografia, documento di stato civile e legami familiari, documentazione di solvibilità economica e deposito bancario.
  • F1, F2, M1 e M2: nel caso tu intenda fare studi accademici o di lingue, anche per parenti diretti di persone con visto statunitense, per studenti professionali e per accompagnatori dello studente.
  • H-1B: un visto speciale per lavoratori temporanei specializzati. Per richiederlo è necessario possedere un titolo universitario o un certificato di esperienza lavorativa e che il tuo datore di lavoro negli Stati Uniti faccia la richiesta.
  • Per i cittadini di alcuni paesi, tra cui la Italia, è possibile utilizzare il Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA), in tal caso non è necessario il visto ed è molto più rapido ed economico (circa 14 dollari), ma è possibile solo per soggiorni di meno di 90 giorni e sempre quando non stai né studiando né lavorando.

NOTA: la richiesta dell’ESTA è interessante se, prima del tuo definitivo trasferimento negli Stati Uniti, vuoi fare una visita più veloce al paese per accelerare le procedure o scegliere personalmente l’alloggio.

Residenza permanente negli Stati Uniti

Se intendi trasferirti negli Stati Uniti in modo permanente avrai bisogno della famosa Green Card. Questa è essenzialmente la carta di residenza permanente o il visto di immigrante. Trovi tutte le informazioni ufficiali sul sito del Servizio di immigrazione degli Stati Uniti, ma ti riassumiamo i punti più importanti in modo che tu possa già sapere di cosa avrai bisogno.

Con la carta di residenza permanente avrai automaticamente l’autorizzazione a lavorare legalmente negli Stati Uniti, e si può ottenere in tre modi: Lavoro, Famiglia e Lotteria.

Residenza permanente per motivi lavorativi

Ogni anno il governo statunitense stabilisce un limite al numero di stranieri che saranno accettati per risiedere permanentemente sulla base di un’offerta di lavoro o dell’investimento in un nuovo business. Accettano più di 100.000 persone all’anno.

C’è un ordine di preferenza, a seconda del prestigio, della specializzazione, del tipo di incarico, degli studi e di altre considerazioni, come gli investitori o i religiosi.

Oltre alla documentazione pertinente sul posto di lavoro (salario, qualifiche, ecc.), il tuo datore di lavoro deve richiedere al Dipartimento del Lavoro la certificazione ufficiale “Permanent Labor Certification“. Con questo dichiara che non ci sono lavoratori statunitensi disponibili con le qualifiche necessarie per il posto di lavoro che stai per svolgere.

Residenza permanente per ricongiungimento familiare

Se sei un parente stretto di cittadini statunitensi o residenti permanenti negli Stati Uniti, loro possono sponsorizzarti per la richiesta di residenza permanente.

È necessario che gli sponsor dimostrino di avere un reddito superiore al 125% della soglia di povertà, incluso il resto dei loro dipendenti. E devono anche impegnarsi a mantenerti economicamente nel caso in cui tu non sia in grado di farlo da solo.

  • I cittadini degli Stati Uniti possono sponsorizzare i loro coniugi, i loro figli, i loro fratelli e i loro genitori.
  • I residenti permanenti possono sponsorizzare solo i loro coniugi e i loro discendenti se sono celibi.

Residenza permanente per lotteria

Si tratta di un programma chiamato “Visas for Diversity Immigration”, attraverso il quale gli Stati Uniti concedono ogni anno 50.000 visti a persone di paesi con bassa rappresentanza di immigrati negli Stati Uniti. I cittadini italiani possono partecipare inviando la richiesta via e-mail o postale. Di solito si applica in ottobre, novembre e dicembre, e la partecipazione è completamente gratuita.

Una volta ottenuto il tuo visto, è importante che tu ti assicuri di acquistare i biglietti aerei in anticipo se vuoi che il prezzo sia il più basso possibile.

Trovare alloggio negli Stati Uniti

La prima cosa che devi decidere è in quale parte degli Stati Uniti ti trasferirai. Se lo sai già, benissimo. Se non lo sai ancora e ti stai chiedendo quale sia la migliore città per emigrare negli Stati Uniti, qui di seguito ti diamo alcuni dati utili.

Ma prima, potrebbe essere utile annotare le pagine in cui potrai cercare appartamenti in affitto (o in vendita), in generale in tutto il paese nordamericano, indipendentemente dalla città che scegli:

  • Trulia. Il sito web con la maggior quantità di offerte immobiliari e con molte informazioni su come funziona il mercato immobiliare nel paese.
  • Realtor. Essendo il sito ufficiale dell’Associazione Nazionale degli Agenti Immobiliari, offre più garanzie e le informazioni di cui hai bisogno per sapere le condizioni che devi rispettare per affittare una casa.
  • Zillow e Rent. Entrambi molto grandi e popolari negli Stati Uniti.

Qual è la migliore città per emigrare negli Stati Uniti?

Negli Stati Uniti ci sono più di 282 città distribuite in 50 stati, quindi avrai molta varietà tra cui scegliere. L’importante per determinare quale sia la migliore città per emigrare negli Stati Uniti nel tuo caso, è che tu definisca quali sono le tue priorità.

Migliori città per emigrare negli Stati Uniti in base alle preferenze:

  • Se il tuo budget è limitato, qualsiasi città dello stato del Texas è la migliore per trovare affitti economici, con affitti mensili generalmente inferiori a $1.000 dollari. Lo stesso vale per alcune città dello stato di Lone Star, come Lubbock, Baytown e Port Arthur.
  • Se ciò che vuoi è lavorare, una delle migliori opzioni è lo stato di Washington, con una delle economie più grandi del paese e un tasso di disoccupazione inferiore alla media nazionale. Un’altra ottima opzione è New York, con un’offerta di lavoro praticamente illimitata, ma con un costo della vita più elevato.
  • Se, oltre a lavorare, desideri un clima soleggiato e molta possibilità di intrattenimento, tra le tue opzioni non puoi escludere la Florida o Miami. Il costo della vita, tuttavia, non è economico, anche se vi è una varietà di opzioni.
  • Se stai cercando anche una grande qualità della vita, con un’istruzione di qualità e molta sicurezza per le strade, dovresti dare un’occhiata ad alcune città della California, come Freemont o San José se hai un reddito molto elevato, e Los Angeles o Sacramento se desideri opzioni un po’ più economiche.
  • Se desideri una città grande e con varie fasce di reddito, un buon clima e accessibile per spostarti in bicicletta, allora Chicago è la città per te.
  • E se stai cercando la migliore città per studiare negli Stati Uniti, Boston è la vincitrice per eccellenza, essendo la culla accademica del paese. Seguono New York e San Francisco. E se hai bisogno di un’istruzione di qualità ma con un budget il più limitato possibile, la migliore opzione è Wichita Falls, in Texas.

Speriamo che questi dati ti diano un’indicazione su qual è la migliore città per trasferirti negli Stati Uniti nel tuo caso. Ricorda che, oltre ai prezzi delle case, devi anche tenere in considerazione fattori come:

  • La sicurezza
  • Il costo dei servizi sanitari
  • Le offerte accademiche nel caso tu abbia bambini o tu stesso sia uno studente
  • I tipi di trasporto dentro e fuori città
  • Le opportunità di lavoro
  • Il clima e la natura
  • La vita culturale e il tempo libero

Quanto costa comprare o affittare un appartamento negli Stati Uniti?

Ovviamente non possiamo darti una regola esatta poiché dipenderà in gran parte dalla città che sceglierai. Tuttavia, è possibile stabilire una media che ti servirà come guida.

Negli Stati Uniti la moneta ufficiale è il dollaro americano. Attualmente (2023) 1$ equivale a circa 0,93€, quindi, più o meno, puoi fare un’equivalenza tra i prezzi.

Affitto negli Stati UnitiPrezzo $/mese
Appartamento singolo in centro1600 $
Appartamento singolo in periferia1300 $
Abitazione 2-3 stanze in centro2700 $
Abitazione 2-3 stanze in periferia2200 $

Se decidi di condividere un appartamento, dovrai pagare l’importo corrispondente al prezzo di una stanza, il che sarà più economico.

Tieni in considerazione anche le spese associate all’abitazione per i diversi servizi:

  • Internet: 50-90 $/mese.
  • Elettricità: 130-170 $/mese.

Quanto costa trasferirsi negli Stati Uniti?

Se vuoi trasportare tutte o parte delle tue cose con te, devi sapere che non sarà economico, poiché la distanza è molto lunga, e dipende dal punto del paese in cui decidi di trasferirti, con una media di 7500 km.

Se non vuoi trasportare molte cose, la cosa migliore è imbarcare una valigia extra sull’aereo, che avrà un costo tra 150-200$ per valigia.

Quando parliamo di un trasloco negli Stati Uniti di molte delle tue cose, il modo di spedire è tramite un container marittimo, quindi i prezzi sono già più elevati. Per darti un’idea, il prezzo per metro quadrato di carico è tra 200-250 euro, e il tempo di spedizione può durare tra 1 e 2 mesi.

Ponendo come punto di riferimento Rome, il prezzo varia a seconda della tua città di destinazione:

  • Da Rome a New York: tra 3.500 e 9.000 euro, a seconda del volume di carico.
  • Da Rome a San Francisco: tra 4.000 e 10.000 euro, a seconda del volume di carico.

A questo costo devi aggiungere le tasse doganali ogni volta che il valore dichiarato dei tuoi beni supera i 22€

Vuoi sapere il prezzo per trasferirti negli Stati Uniti? Ti ci vorranno solo un paio di minuti.

Trasferirsi negli Stati Uniti per studiare

Per andare a studiare negli Stati Uniti avrai bisogno di un buon livello di inglese. L’istruzione americana è una delle più prestigiose al mondo, quindi ti garantirà una buona accreditamento curriculare.

Esistono due tipi di visti per studenti per gli Stati Uniti: F-1 per studi accademici o di lingua e M-1 per studi professionali. Non c’è un limite per questo tipo di visti, ma avrai bisogno che la tua iscrizione sia stata registrata nell’ente educativo prima di richiedere il visto. Dovrai anche presentare le tue credenziali accademiche, lettere di raccomandazione, lettera di esposizione di motivi, dimostrazione di solvibilità finanziaria o di chi se ne farà carico, esame e assicurazione medica, passaporto, fotografie e alcuni documenti opportunamente completati.

Devi sapere che negli Stati Uniti non è permesso lavorare con un visto studentesco, a meno che non si tratti di pratiche accademiche corrispondenti.

Per quanto riguarda il prezzo, come media una laurea ha un costo tra 7.000 e 12.000 dollari all’anno, mentre gli studi di post-laurea costano tra 19.000 e 35.000 dollari in totale. Non sono pochi gli studenti che ottengono una borsa di studio, quindi ti consigliamo di indagare le possibilità.

Come si lavora negli USA per gli italiani?

Per trasferirsi negli Stati Uniti per lavoro è anche necessario padroneggiare l’inglese e ottenere il corrispondente visto di lavoro, di cui abbiamo già parlato all’inizio dell’articolo. Essendo un paese con una grande popolazione di lingua italiana e molti tipi di lavoro disponibili, potresti trovare un lavoro senza bisogno di parlare inglese, ma sarebbe meglio che tu imparassi il più presto possibile per avere più opzioni disponibili.

Per iniziare a cercare offerte di lavoro negli Stati Uniti, ti consigliamo questi portali di lavoro:

Negli USA, lo stipendio di un lavoro non qualificato è superiore ai 23.000 dollari all’anno, mentre quello di un lavoro qualificato supera i 50.000 dollari all’anno. Questo, insieme al basso tasso di disoccupazione, rende gli Stati Uniti un paese molto attraente per lavorare. Dal momento che, in media, lo stipendio mensile dopo le tasse è di 3998,93$.

Per lavorare negli Stati Uniti, oltre al visto e alla lingua, avrai anche bisogno:

  • Il tuo numero di Social Security (SSN), presentando la documentazione corrispondente in qualsiasi ufficio della Social Security.
  • Aprire un conto bancario per ricevere lo stipendio e per domiciliare le tue fatture. Puoi farlo facilmente in qualsiasi grande banca come Wells Fargo, Chase Bank o Bank of America.
  • Avere un numero di telefono americano. Hai tariffe a partire da 20 dollari al mese.

Se l’azienda che ti ha assunto negli Stati Uniti è italiana, dovresti continuare a pagare i contributi alla Sicurezza Sociale italiana se rimani per un periodo inferiore a 5 anni. Se l’azienda è americana, pagherai direttamente negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda la pensione, deve essere richiesta al termine della vita lavorativa negli Stati Uniti se si risiede negli Stati Uniti, o in Italia se si risiede in Italia in quel momento. Riguardo a tutte queste questioni, hai le informazioni dettagliate sul sito web del governo italiano.

Quante ore di lavoro a settimana si fanno negli Stati Uniti?

Negli Stati Uniti la settimana lavorativa va da lunedì a venerdì ed è di 40 ore, come in Italia. Se lavori part-time, può essere qualsiasi numero di ore inferiore a 40.

Il salario minimo orario è di circa 7,25 $, ma dipende dallo stato federale in molti casi.

Per quanto riguarda le vacanze, a differenza dell’Italia, non esistono giorni di riposo retribuiti, quindi dovrai negoziare con il tuo datore di lavoro secondo l’Atto delle norme del lavoro equo del 1938.

Per quanto riguarda gli orari, l’orario di lavoro solitamente è dalle 09:00 alle 18:00 senza interruzioni a mezzogiorno, tranne il sabato che è fino alle 13:00. Nei grandi centri commerciali si può lavorare fino alle 19:00 o 20:00 tutti i giorni, con pausa a mezzogiorno.

Come si vive negli Stati Uniti?

La vita negli Stati Uniti offre grandi opportunità di sviluppo sia accademico che lavorativo. Inoltre, essendo un paese così variegato, offre opzioni per tutti i gusti, e il suo grado di sviluppo lo rende leader in settori così diversi tra loro come la moda, il tempo libero, la scienza o la tecnologia. D’altro canto, avrai migliaia di posti da visitare senza uscire dal paese, avendo un territorio così vasto e vario.

Tempo libero e cultura negli Stati Uniti

Nelle grandi città avrai così tante opzioni che non saprai da dove iniziare. Dai teatri e dalle sale da concerto più prestigiose, fino ai musicisti di strada e all’arte urbana ad ogni angolo. Potrai anche scoprire le tradizioni americane più radicate nelle aree meno popolate e più lontane dalle grandi città. Se ami lo sport, le città vicine alla natura ti offriranno un’enorme quantità di possibilità, sia in inverno che in estate.

Trasporto negli Stati Uniti

Il tipo di trasporto che sceglierai dipenderà dalla città in cui ti muovi. Avrai bisogno di un veicolo in molte città, a causa delle grandi distanze, ma è anche vero che in generale ci sono buoni servizi di trasporto pubblico e in alcune città, specialmente sulla costa est, l’uso della bicicletta è molto comune.

Assicurazione sanitaria

Questo è un punto importante perché, a differenza dell’Italia, negli Stati Uniti è essenziale stipulare un’assicurazione sanitaria privata se non vuoi rovinarti nel caso in cui ti succeda qualcosa e tu debba essere ospedalizzato. In alcuni casi è incluso nel contratto di lavoro, ma se non è così, dovrai stipularlo e avrà un costo di circa 150 $ al mese.

Alimentazione

In generale, sarai in grado di fare la spesa a un prezzo simile a quello dell’Italia. Ma se vuoi andare a mangiare fuori dovrai riservare una somma maggiore, considerando inoltre che negli Stati Uniti è obbligatorio lasciare una mancia di almeno il 15% del prezzo da pagare.

Come indicazione, e considerando le variazioni tra diversi tipi di prezzo dell’abitazione e costo della vita di ogni città, l’importo mensile approssimativo che avrai bisogno per vivere negli Stati Uniti sarà tra i 1.700 e i 3.500 $/mese.

Trasloco dall’Italia agli Stati Uniti

Per trasferirsi negli Stati Uniti ci sono molte procedure da svolgere. Quindi, se vuoi trasportare anche i tuoi beni e puoi sostenere i costi, è meglio che tu li lasci in mano a una ditta di traslochi. In questo modo, avrai una cosa in meno di cui preoccuparti durante il viaggio e riceverai i tuoi beni a casa una volta arrivato lì. Non dimenticare di consultare i nostri consigli per il trasloco e l’imballaggio dei tuoi beni per facilitare il tuo trasloco. E se vuoi evitare ore di calcoli e ricerche su internet, devi solo fare clic qui sotto e riceverai i migliori preventivi per il tuo trasloco negli Stati Uniti.

Comments (0)